Neurologia

Le principali linee di ricerca in neurologia si sviluppano nell'area della sclerosi multipla e neuroimnunologia, delle malattie cerebrovascolari e del metabolismo energetico cerebrale, delle malattie neuromuscolari, nel decadimento mentale e dolore, nell'ambito della malattia di Parkinson e malattie extrapiramidali.

  1. Il Gruppo di ricerca sulla Sclerosi Multipla (SM) e neuroimmunologia è molto attivo sulle terapie innovative, e in particolare sulla intensa immunosoppressione seguita da trapianto autologo di cellule staminali ematopoietiche in forme gravi di SM; nello studio di imaging in Risonanza Magnetica e nella neuropatologia. Particolare attenzione si è rivolta in questi ultimi anni allo studio sperimentale, e più recentemente clinico, delle cellule staminali mesenchimali nel modello animale di encefalite autoimmune sperimentale e nella sclerosi multipla e sui meccanismi immunologici di base che sono all'origine della insorgenza di quest'ultima.
  2. Lo studio sulle malattie cerebrovascolari e del metabolismo energetico cerebrale si caratterizza nella sperimentazione clinica di nuovi trattamenti, nella ricerca epidemiologica dell 'ictus giovanile, nella ricerca di molecole per la terapia di malattie rare (deficit ereditario di creatina, deficit del trasportatore del glucosio) che potrebbero essere altresì neuro protettive nell'ischemia cerebrale.
  3. La ricerca sulle malattie neuromuscolari si articola nello studio dei meccanismi patogenetici delle neuropatie ereditarie, in particolare le forme correlate a mutazioni della proteina mielinica PMP di 22 Id) e alla proteina mielinica P zero, anche utilizzando colture di cellule di Schwann e animali transgenici, attraverso l'identificazione di markers biologici di demielinizzazione in vivo, come la sfingomielinasi. La ricerca clinica è indirizzata in particolare alle possibilità riabilitative nelle neuropatie periferiche.
  4. Ricerca sulle manifestazioni cliniche, la neurofisiopatologia, la genetica e gli aspetti riabilitativi della malattia di Parkinson e le malattie extrapiramidali.
  5. La ricerca sul decadimento mentale si sviluppa attraverso studi sulla diagnosi precoce di demenza e di "mild cognitive impairment" sulle diverse alterazioni elettroencefalografiche riscontrabili nel decadimento cognitivo, sulla diagnostica differenziale delle varie forme di deterioramento mentale tramite metodiche di medicina nucleare
  6. Lo studio delle alterazioni del sonno nelle diverse malattie neurologiche e lo studio della neuro fisiopatologia delle cefalee e del dolore attraverso lo studio dei riflessi da stimolo nocicettivo
  7. La ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica è focalizzata in particolare agli aspetti clinici, genetici ed epidemiologici
  8. La ricerca neuroradiologica studia, attraverso le modificazioni della Risonanza Magnetica, le modificazioni funzionali e strutturali causate dalle più importanti malattie neurologiche e psichiatriche; studia inoltre le modificazioni sulla riorganizzazione cerebrale secondarie a protocolli riabilitativi tradizionali e innovativi.